Il deposito

A Venezia, nell’area della seconda zona industriale di Porto Marghera, è localizzato il deposito costiero della San Marco Petroli S.p.a.. Il deposito è abilitato, con decreto del Ministero dell’Industria, a ricevere prodotti petroliferi provenienti da raffinerie nazionali e/o estere e mantenerli in stoccaggio in sospensione di accisa. Il deposito, che si sviluppa su una superficie di circa 180.000 mq., ha una capacità complessiva di 154.860 mc. suddivisa fra 24 serbatoi di volume variabile da 1.000 mc a 14.000 mc ed è collegato, tramite oleodotti, a due ormeggi di proprietà situati in corrispondenza della parte terminale del canale industriale sud. Le attrezzature di cui è dotato il deposito, consentono la spedizione via terra di 250-300 autotreni al giorno e la contemporanea caricazione via tubo sia di bettoline per l’effettuazione di bunkeraggi nel porto di Venezia, che di navi cisterna per operazioni di riesportazione o di cabotaggio su altri depositi costieri italiani. La favorevole ubicazione del deposito rispetto alle principali arterie stradali ed autostradali, un vasto parcheggio e l’elevata efficienza delle attrezzature di pesatura e caricazione consentono di ottenere tempi ridotti di sosta delle autobotti. Tutte le procedure amministrative e doganali relative alla movimentazione dei prodotti petroliferi, sia in arrivo che in spedizione, sono completamente informatizzate. La configurazione del piping di collegamento fra serbatoi, pompe, pensiline e pontili di spedizione/ricevimento consente di effettuare la segregazione dei vari prodotti presenti.

Il Progetto Vallone Moranzani

La San Marco Petroli fa parte del “Progetto Vallone Moranzani”, un ’accordo di programma per la gestione dei sedimenti di dragaggio dei canali di grande navigazione e la riqualificazione ambientale, paesaggistica, idraulica e viabilistica dell’area di Malcontenta – Marghera” sottoscritto il 31 Marzo 2008.

Il progetto riunisce una serie di iniziative ed interventi sul territorio di Porto Marghera, che garantiranno all’Autorità Portuale di Venezia i siti di conferimento per i fanghi di dragaggio più contaminati presenti nei canali portuali. L’Accordo Moranzani prevede una serie di attività volte alla riqualificazione del territorio contestualmente alla creazione di siti di recapito per i materiali contaminati e dragati dai canali portuali con un ingente beneficio per la qualità dell’ambiente. Verranno infatti progettati e realizzati interventi relativi alla gestione dei fanghi di dragaggio (banchine, impianti di inertizzazione e disidratazione, impianti di smaltimento definitivo, cassa di colmata), all’interramento di linee elettriche, al potenziamento della viabilità. E’ previsto inoltre la realizzazione di parchi urbani, e il trasferimento del deposito costiero della San Marco Petroli S.p.A. che verrà collocato in un’area di 30 ettari, circa 1 km di distanza dall’attuale sito, il tutto previsto per 2015.

SMP aderisce a: Assocostieri
Ultima modifica: 10/02/2016 @ 09:11